Museo del Metaverso

ITALIAN VERSION

 

 

Il nuovo sito interattivo di MdM

 

Benvenuti nel sito ufficiale del Museo del Metaverso , un progetto nato per la promozione e la valorizzazione dell'arte e della cultura.

 

 

Il Museo del Metaverso, in occasione della presentazione della nuova struttura, progettata e realizzata da Elif Ayiter aka Alpha Auer, si concede una nuova e più funzionale veste grafica.

Il Museo del Metaverso è un'architettura.

L'architettura è straordinaria e di una bellezza inesprimibile ed è opera di una  bravissimna designer, docente universitaria, che nei mondi paralleli, sperimenta, crea, dando mano libera a tutta la sua competenza e creatività.

Un grande ringraziamento ad Elif Ayiter aka Alpha Auer,  che ha reso possibile la rinascita, anche architettonica, del Museo del Metaverso.

 

Museo del Metaverso Project Documentation

| Concept / Design / Inspirations |

| Elif Ayiter / Alpha Auer |

 

http://cargocollective.com/elifayiter_MdM

 

 

Il Museo del Metaverso è un luogo.

Vorrei che MdM tornasse ad avere la medesima vocazione degli albori, quando, nel lontano 2007, era luogo di incontro e di scambio di conoscenze.

Ogni artista, almeno quelli più autentici, metteva in condivisione i risultati raggiunti nell'elaborazione degli script, ad esempio, o nella conoscenza dell'editor del programma per accedere al mondo parallelo. La realizzazione di questo mio auspicio dipenderà in larga misura dalla qualità delle persone, ma so già, per conoscenza diretta, che la predisposizione ad accogliere e a condividire è presente in tutte le persone che hanno accolto il mio invito.

Il significato di alcune parole, nel caso di MdM, si è talmente espanso da ricomprendere molti altri sensi e contenuti.

La prima parola da analizzare è "museo", che, nel nostro caso potrebbe apparire come una contraddizione in termini, trattandosi di un museo situato in un mondo parallelo; eppure il museo non é soltanto contenitore di opere dell'ingegno, ma anche di iniziative culturali, di incontri fra culture , di idiomi ed espressioni artistiche; qui l'arte fisica e l'arte digitale si incontrano in un connubio, fatto di collaborazioni e scambi culturali.

Il Museo del Metaverso è "creatività".

Questa è una vera e propria rinascita del Museo del Metaverso, è commovente e nel contempo entusiasmante constatare la disponibilità degli artisti e dei creativi, che da sempre hanno un rapporto di collaborazione con MdM.

Quasi tutti gli artisti invitati hanno aderito e il numero dei partecipanti è già sopra trenta.

La struttura si sta riempiendo di installazioni e di fotografie, creando un impatto visivo molto suggestivo.

Ora si procede spediti verso l'inaugurazione, che avrà luogo Sabato 7 Marzo 2015, alle ore 21,30.

Alla opening interverranno la prof.ssa Elif Ayiter e il prof. Mario Gerosa, della cui presenza sono molto onorata.

 

Rosanna Galvani aka Roxelo Babenco

 

 

Che cos'è il Museo del Metaverso?

 

 

Il Museo del Metaverso è stato fondato in Second Life, nel mese di Settembre dell'anno 2007, da Roxelo Babenco aka Rosanna Galvani.

Durante la sua permanenza in Second Life, durata cinque anni, il museo ha ospitato numerose mostre e performance di artisti storici del Metaverso, quali Selavy Oh, Frieda Korda, Patrick Moya, Second Front , Marco Manray, Giugiogia Auer aka Albertini&Moioli, Avatar Orchestre Metaverso (AOM), Mencius Watt, Dancoyote Antonelli, Sarima Giha, Alan Sondheim, Wirxli FlimFlam, Chi5 Shenzhou, Pyewacket Kazyanenko Jo Ellesmere Missprint Thrusday Maya Paris, Rose Borchovski, Bryn Oh, Solkide Auer, Shellina Winkler, Luce Laval, Merlino Mayo, Artistide Despress, Lollito Larkam, Oberon Onmura, Josina Burgess, Velazquez Bonetto, Lucian Iwish, Daco Monday, Milla Milla Noel, Nur Moo, Four Yip, Eifacfilm Vacirca, MosMax Hax, Bingo Onomatopoeia, Cienega Soon, Sowa Mai, Humming Pera, Cheen Pitney, Glyph Graves, DB Baley, Comet Morigi, Akira Gonaikawa, Sca Shilowa, Staphen Venkman, Sasun Steinbeck, Therese Carfagno, Banrion Constantin e Sowa Mai, Sca Shilova e altri che potrebbero essermi sfuggiti, ma di questo chiedo scusa fin d'ora.

 

I progetti e le collaborazioni più importanti sono stati: uqbar.media art cultura con la collaborazione di Paolo Valente aka arco Rosca, con il quale demmo vita ad "Arena call for artists", una iniziativa durata diversi mesi e che vide l'esibizione di quaranta artisti, con cadenza di uno a settimana.

Molto importante fu la collaborazione con Diabolus CARP di Laszlo Oerdoegh aka Velazquez Bonetto e Josina Den Bruger aka Josina Burgess, cari amici che mi accompagnano anche in questa nuova avventura; altrettanto determinante la collaborazione con 2Lifecast di Stefano Lazzari aka stex Auer e Tommaso Correale Santa Croce aka Core Tatham.

L'ultimo progetto realizzato da MdM in Second Life e in Craft fu "Art&Poetry", con la collaborazione di Carmen Auletta, poetessa napoletana.

Nell’anno 2010 il museo si è trasferito in OpenSim nella Grid Craft, pur continuando, per tutto l’anno 2011, la sua attività in entrambi i mondi sintetici di Second Life e Craft.

 

Attualmente, dal mese di Ottobre 2014, il Museo del Metaverso si trova definitivamente in due isole/simulatori della Grid Craft. La prima isola/sim , MdM , ospita la collezione permanente del museo e una mostra temporanea "L'Arte Trasparente", entrambe si possono raggiungere attraverso un sistema di teletrasporto previsto in tutta la sim. Alla seconda isola/sim , Uqbar, si può accedere attraverso una porta di teletrasporto situata all'ingresso di MdM; Uqbar è stata progettato per essere una zona ricreativa e accogliente, dedicata ai visitatori del museo.

Il Museo, con uqbar.media art culture, ha partecipato a diverse iniziative, organizzate nel mondo fisico da Enti e Istituzioni, quali Rinascimento Virtuale a Firenze per la curatela di Mario Gerosa, Futuroma e Ars in Ara a Roma, Innovation Festival a Milano, Viareggio Art Project a Viareggio, Open Garden a Fogliano (LT).

 

La finestra sul web, di cui si dispone, con il sito, il blog, il gruppo su Facebook, Flickr e Twitter, YouTube, Pinterest, rappresenta un efficace mezzo di comunicazione delle iniziative che si progettano.

 

Il Museo del Metaverso, dal 2015 ha corretto la sua mission, rivolgendo la sua attenzione al web e al mondo fisico. Pertanto, il Museo, oltre che luogo da visitare e da esplorare per la bellezza della struttura e delle opere che vi si conservano/espongono, sarà un laboratorio dove creare iniziative, eventi , performance da mostrare nel mondo fisico, mediante un’opeazione crossmediale, attraversando i vari media con l’utilizzo del network di cui si dispone.

Le opere, le installazioni, la pregiata architettura del museo, le perfomance, gli eventi, gli artisti e l'owner costituiscono un’unica opera concettuale, immersiva e performante, che ha dato vita ad un’esperienza di successo, con riflessi nel mondo reale.

L'architetto che ha realizzato questa meravigliosa opera architettonica è Elif Ayiter, aka Alpha Auer - Editor, Metaverse Creativity - Journal, Intellect Journals, UK. A lei va il più sentito ringraziamento della comunità vicina al Museo del Metaverso, unitamente ad un grande apprezzamento per la prestigiosa opera e al forte senso di riconoscenza della fondatrice.

 

 

 

 

The new interactive MdM website   (Many thanks to Thirza  Ember for translation)

 

Welcome to the official website of the Museo del Metaverso. This project was created to promote and encourage appreciation for art and culture.

 

The Museo del Metaverso has a sleek new look thanks to the structure designed and built by Elif Ayiter, alias Alpha Auer.

 

The Museo del Metaverso is about Architecture

The extraordinary architecture of our beautiful new building is the work of designer and university professor. Her work in parallel worlds is one of experimentation and ingenuity. With our new building, she has brought into play all her ability and creativity.

We owe a huge debt of thanks to Elif Ayiter, aka Alpha Auer, who has made possible this architectural rebirth possible.

 

Museo del Metaverso Project Documentation

| Concept / Design / Inspirations |

| Elif Ayiter / Alpha Auer |

 

http://cargocollective.com/elifayiter_MdM

 

 

The Museo del Metaverso is about a Sense of Place

It is hoped that we can recapture the original spirit of the Museo del Metaverso. At the beginning back in 2007 it was a meeting place for the exchange of knowledge where genuine artists swapped information about scripts for example, or tips about how to use the editing tools in order to make the most of parallel worlds. This new beginning will also depend in large part on the quality of the people. I am confident that those who have accepted the invitation to take part will be equally willing to share and welcome others.

A note about the meaning of 'Museo del Metaverso'.

Museo – or museum – means much more than simply a warehouse full of interesting things. It means a meeting place, where cultures, idioms, forms of artistic expression can come together. Physical and digital art unite to form a bond made out of collaboration and cultural exchanges.

 

The Museo del Metaverso is about Creativity

It has been exciting and moving to see how many people have come forward to be part of this new beginning. Their helpfulness and enthusiasm have always been at the heart of the cooperative spirit of the MdM.

Almost all the artists approached have agreed to take part, and there are already more than thrity participants.

The building is already filling up with installations and photographs which create an impressive visual effect.

The Inaugural Event will be on Saturday March 7, 2015 at 9.30 pm Central European Time. It will include presentations by Prof. Elif Ayiter and Prof. Mario Gerosa, for whose participation I am truly honored.

 

 

 

What is the Museo del Metaverso?

 

The Museo del metaverso was founded in Second Life in September 2007 by Roxelo Babenco, aka Rosanna Galvani.

During the five years that the Museo operated in Second Life, it hosted a large number of the top artists and performers of the Metaverse, including:

Selavy Oh, Frieda Korda, Patrick Moya, Second Front , Marco Manray, Giugiogia Auer aka Albertini & Moioli, Avatar Orchestre Metaverso (AOM), Mencius Watt, Dancoyote Antonelli, Sarima Giha, Alan Sondheim, Wirxli FlimFlam, Chi5 Shenzhou, Pyewacket Kazyanenko, Jo Ellesmere, Misprint Thursday, Maya Paris, Rose Borchovski, Bryn Oh, Solkide Auer, Shellina Winkler, Luce Laval, Merlino Mayo, Artistide Despres, Lollito Larkam, Oberon Onmura, Josina Burgess, Velazquez Bonetto, Lucian Iwish, Daco Monday, Milla Milla Noel, Nur Moo, Four Yip, Eifacfilm Vacirca, MosMax Hax, Bingo Onomatopoeia, Cienega Soon, Sowa Mai, Humming Pera, Cheen Pitney, Glyph Graves, DB Bailey, Comet Morigi, Akira Gonaikawa, Sca Shilova, Staphen Venkman, Sasun Steinbeck, Therese Carfagno, Banrion Constantin, Sowa Mai, Sca Shilova and many more, and I apologize to all those whose names have escaped me.

 

Partnerships

Some of the most important projects have included those with uqbar.media art culture, working alongside Paolo Valente aka arco Rosca we created the "Arena call for artists", an exhibition that lasted for many months and involved forty artists, each exhibiting for a week at a time.

Our most important association has been with Diabolus CARP, run by Laszlo Oerdoegh aka Velazquez Bonetto and Josina Den Bruger aka Josina Burgess. These dear friends will be part of our new adventure, too. Another important partnership has been with 2Lifecast run by Stefano Lazzari aka stex Auer e Tommaso Correale Santa Croce aka Core Tatham.

 

 

The MdM in the Metaverse and beyond

After many years in SL, the Museo transferred to the OpenSim grid Craft in 2010, although we kept a presence in both grids. The MdM's last project in both Second Life and Craft grid was the “Art and Poetry” show, featuring numerous works of art inspired by the writings of Neapolitan poet Carmen Auletta.

Currently, the Museo del Metaverso occupies two regions or simulators on Craft grid. MdM sim houses the museum's permanent collection alongside the temporary show called 'L'Arte Trasparente' (Transparent Art). Both can be accessed via the teleport system available throughout the sim. Uqbar, our second sim, is a recreational welcome area dedicated to our visitors. Working in tandem with uqbar.media art culture the Museo del Metaverso is involved in a number of art projects in the physical world, organized by various Italian institutions including Rinascimento Virtuale, Florence, curated by Mario Gerosa; Futuroma e Ars in Ara, in Rome; Milan's innovation festival, Viareggio Art Project, and Open Garden at Fogliano.

Alongside this website, which includes a blog, you can find us online in numerous forms including Facebook, Flickr, Twitter, Youtube and Pintrest.

 

Looking Forward

From 2015 onwards, The Museo del Metaverso will focus its attention on a coming together of the physical and digital. The Museo will be more than a place to visit and explore. Beyond the beauty of its architecture and the treasures it contains, the MdM will be a workshop, a breeding ground for new ideas, a place where, using to internet in all its various forms, exhibitions and events can reach the physical world and be seen to their best advantage. All the various working parts, from the architecture and artwork, to the performances, the events, the staff and artists, come together to form a single conceptual work, both immersive and performative, with which we aim to mirror the very best of the physical world.

I particularly wish to thank Alpha Auer, better known in the physical world as Professor Elif Ayiter, Editor, Metaverse Creativity - Journal, Intellect Journals, UK. Her hard work and artistic brilliance made all the difference to this project, and she has all my heartfelt gratitude.

 

 

 

 

 

 

 

 

© 2015 by R. Galvani MdM Founder and Owner

    roxelo@gmail.com | 3457394653 | Opensim|

    Craft| World

 

 

  • mdm-facebook
  • Twitter
  • Google+
  • YouTube
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Blogger
  • Tumblr
  • Flickr
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now